fbpx

Maicol Rastelli e Alice Canclini primi in Coppa Italia

Maicol Rastelli e Alice Canclini primi in Coppa Italia

Nel segno del Centro Sportivo Esercito. La 20 chilometri in tecnica classica, valida per la Coppa Italia Sportful e disputata questa mattina a Cogne, è stata dominata dagli alpini di sede a Courmayeur. La gara assoluta è stata vinta da Alice Canclini e Maicol Rastelli, i migliori under 23 sono invece stati Martina Bellini e Paolo Ventura.

Nella gara maschile sono subito andati via in quattro: Rastelli, Ventura, Fanton e Serra hanno preso il largo e staccato gli avversari. Sono rimasti insieme fino ai chilometri conclusivi, poi Daniele Serra, quarto assoluto, ha perso qualche metro, mentre davanti Rastelli ha aumentato il ritmo ed è rimasto da solo. Al traguardo ha vinto in 58’04”, precedendo di 3” Paolo Ventura (Esercito), migliore under 23, e Paolo Fanton (Carabinieri), staccato di 8”.

Con il forfait di Ilaria Debertolis, solo due ragazze hanno partecipato alla gara femminile di Coppa Italia. Le compagne di squadra Alice Canlcini e Martina Bellini hanno tenuto lo stesso ritmo, poi nei metri conclusivi è stata la valtellinese Canclini ad accelerare: vittoria in 1h 13’15”, 5” più veloce di Bellini, leader della Coppa Italia under 23.

Dopo la tappa di Coppa Italia Sportful di Cogne, i leader sono: Daniele Serra (assoluta e under 23 maschile), Nicola Castelli (atleti civili), Alice Canclini (assoluta femminile), Martina Bellini (under 23 femminile) e Stefania Corradini (atlete civili).

In contemporanea si è anche svolta la gara promozionale inserita al posto della MarciaGranParadiso, annullata per mancanza di neve. Sono arrivati anche dalla Svezia e dalla Norvegia per scoprire i Prati di Sant’Orso e sciare sulla pista che il 16 e 17 febbraio ospiterà la Coppa del Mondo. I più veloci sono stati Manuel Abram del Gran Paradiso, arrivato in 1h 09’45” (18° assoluto) e la norvegese Vilde Rieker, trentunesima assoluta e terza donna dietro a Canclini e Bellini con il tempo di 1h 22’58”.

A Cogne si sono chiuse le tre giornate di gare servita anche per testare la macchina organizzativa. Le piste della località valdostana, perfette dopo le recenti nevicate che hanno anche reso il paesaggio invernale, saranno sfruttate dagli atleti della nazionale italiana che rimarranno in allenamento fino al 7 febbraio.