Aosta Valley Card promossa anche dall’Associazione Albergatori

Aosta Valley Card promossa anche dall’Associazione Albergatori

 

La stagione è alle porte, i comprensori sciistici mostrano le novità e anche i maestri di sci promuovono le loro iniziative. Anche quest’anno i professionisti della neve hanno lanciato l’inverno dalla Fiera Skipass di Modena, con un occhio che guarda al turismo e l’altro alla sicurezza. Due punti fermi per l’Associazione Valdostana Maestri Sci, che ogni anno concentra risorse e tempo per fare altri passi avanti.

L’Aosta Valley Card, presentata lo scorso autunno proprio dal palco di Skipass, prende ancora più slancio e si presenta con una serie di importanti novità. La card, nata per gli sciatori che amano il divertimento in sicurezza, viene proposta anche per i turisti (Tourist card) e per le guide alpine e appassionati di alta montagna (Proguide).

Tre opzioni diverse per chi vuole fare sport oppure visitare le bellezze della Valle d’Aosta. Un vip pass che include anche l’assicurazione infortuni (Ski & Proguide) in tutto il mondo (esclusi Canada e Stati Uniti), con massimali assicurativi davvero vantaggiosi. Proprio come i prezzi della card annuale. Inoltre è nata una collaborazione con l’ADAVA (Associazione Albergatori) e con la Regione Autonoma Valle d’Aosta che ha patrocinato l’iniziativa promossa dai maestri di sci.

Le Scuole di Sci sono pronte ad accogliere la clientela con un’attenzione particolare ai più piccoli. Potenziati infatti i campi scuola a loro dedicati, zone chiuse al pubblico dove poter imparare a sciare attraverso giochi e altre attività, in modo sicuro. Intanto altri 45 neo maestri di sci, formati in Valle d’Aosta, si andranno ad aggiungere agli oltre 1500 professionisti già iscritti.

Prosegue anche il Safe Ski Project, la campagna di sensibilizzazione sulle regole da adottare durante le uscite sugli sci. Un progetto sicurezza nato in collaborazione con l’AVIF, l’associazione impianti a fune della Valle d’Aosta e l’ASIVA, l’associazione sport invernali. E sempre in termini di sicurezza è in via di sperimentazione un sistema gps che permette di localizzare i clienti sulle piste. I primi test sono già stati condotti, ma solo nei prossimi mesi potranno emergere le prime vere indicazioni.

«Aosta Valley Card e la sicurezza sulle piste sono temi per noi importanti – sottolinea Beppe Cuc, presidente dell’Associazione Valdostana Maestri Sci -. La card ha incontrato l’interesse anche dell’associazione albergatori, con la quale abbiamo instaurato una collaborazione, grazie anche al supporto della Regione Valle d’Aosta. Un binomio vincente per tutte le categorie che operano sul turismo. Sulla sicurezza andiamo avanti con i progetti già esistenti, con la novità rappresentata dal gps, ancora in fase di sperimentazione».

A Modena, l’AMSI ha premiato anche le migliori scuole sci d’Italia della 40a edizione del Gran Premio Giovanissimi. Ancora una volta la Valle d’Aosta è stata protagonista assoluta con i Baby e Cuccioli della Monte Bianco che hanno vinto con 2.306 punti (4.027 finale regionale), davanti a Camigliatello (1.453 + 4.660 punti) e a Pila (2.786 + 1.538 punti). Decimo posto per la Scuola Del Cervino (1.646 + 924 punti).

Nel fondo successo dell’Alta Valtellina (90 punti), con quinta posizione per la Val di Rhêmes (25 punti). Sul podio Forni di Sopra e Livigno Centrale.