Scuola Sci Monte Bianco prima a La Thuile

Acmediapress

Scuola Sci Monte Bianco prima a La Thuile

Una giornata spettacolare a La Thuile, dove questa mattina si è svolta la selezione regionale della 43a edizione del Gran Premio Giovanissimi, in programma domenica scorsa e poi rinviata per le avverse condizioni meteo. Sono stati poco meno di 600 i Baby e i Cuccioli delle scuole di sci della Valle d’Aosta che si sono contesi i pass per le finali nazionali che si svolgeranno a Tarvisio (Udine) dal 3 al 5 aprile. Al termine dello slalom gigante, corso sulle piste Standard e Chaz Dura, la Scuola Sci Monte Bianco è stata la migliore con 4927 punti, a precedere quella di Pila (2839) e quella di Valtournenche (1799). 

BABY 1 – La gara femminile è stata vinta da Cloe Bal (Scuola Sci Monte Bianco; 47”46) a precedere Sveva Rizzi (Champoluc; 48”77) e Isabel Marie Comune (Gressoney; 48”99). Tra i maschietti il più veloce è stato Matteo Bertazzi (Valtournenche; 45”83) che ha preceduto da Nicolas Meyseiller (Monte Bianco; 45”89) e Tupac Bustos (Monte Bianco; 47”55).

BABY 2 – Doppietta della Scuola Sci Valtournenche: prima Cherie Delphie Maquignaz (45”73) e seconda Maya Moras (45”86); terzo posto per Anaïs Vuillermoz Curiat (Pila; 46”84). Nella gara maschile ancora Valtournenche in cima al podio, con Alex Carrozza (46”03), davanti a Niccolò Bisi (Champoluc; 46”44) e a Edoardo Fortunato (Monte Bianco; 47”00). 

CUCCIOLI 1 – Nella gara femminile si è imposta Ginevra Sisto Besozzi (Monte Bianco; 38”95) che ha preceduto Stella Mellé (39”69) della Scuola Sci La Thuile e Hélène Blanchet (39”91) della Scuola Sci Monte Bianco. Nei maschietti Nicolas Fosson (Pila; 38”35) ha prevalso su Astor Bustos (39”18) ed Edoardo Ceroni (39”35), entrambi della Scuola Sci Monte Bianco. 

CUCCIOLI 2 – Ancora Scuola Sci Monte Bianco protagonista. Nelle Cucciole 2 si è imposta Virginia Gaglianone (39”87) su Grace Conte (Del Cervino; 40”24) ed Eleonora Samà Sacchi (Valtournenche; 40”73). Uno-due Valtournenche al maschile, con Thomas Carrozza (38”42) e Arturo Livia D’Ippolito (38”63); terzo gradino del podio per Francesco Zamuner (Ride’Em; 39”02).