Dodici gare nel nuovo calendario Tour Trail e Défi Vertical

Acmediapress

Dodici gare nel nuovo calendario Tour Trail e Défi Vertical

Sono 12 gli appuntamenti di vertical e di trail che animeranno la prossima stagione outdoor. È servita qualche settimana in più del previsto per stilare i nuovi calendari del Tour Trail Valle d’Aosta e del Défi Vertical che si presentano profondamente rinnovati. E con un’inversione di tendenza rispetto al passato: più vertical e meno trail, con chilometraggi in generale ridotti per quest’ultima tipologia di gare. 

Tour Trail – Sono cinque le prove del circuito, con la tradizionale apertura che avverrà già tra due mesi a Verrès. Confermata la quarta edizione del Castle’s trail (23 chilometri – 1530 D+) che si svolgerà il 14 marzo. Una gara che fin da subito ha fatto registrare il tutto esaurito, trovando la sua giusta collocazione. Si proseguirà poi con il Traverse di Arnad (4 aprile), altra manifestazione in costante ascesa, prima di una lunga pausa. Si tornerà a parlare di Tour Trail il 4 luglio con il Licony che si presenta con diverse novità, sia sulle distanze, sia nel percorso. Una sola prova fuori dal territorio valdostano; è quella di Oropa del 6 settembre, unica a proporre due tracciati.

Défi Vertical – Sono sette le gare di vertical. A inaugurare la stagione sarà Fénis con la 7,6 chilometri (1450 D+) del 1° maggio. Tre gli appuntamenti nel mese di giugno: Vertical Valtournenche il 6, Becca di Viou il 14 e Saint-Marcel il 20, nuova entrata all’interno del Défi. Il 1° agosto si correrà la suggestiva Uyn Courmayeur Mont Blanc vertical, poi il 29 agosto spazio al Gran Paradiso vertical; chiusura il 4 di ottobre con il VertikalTovo di Oropa. Tutta nuova la tappa conclusiva, che sarà unica per i due circuiti. Il 17 ottobre, a La Salle, ci sarà la prima edizione del FinishTour, la grande festa finale con le premiazioni dei vincitori del Tour Trail della Valle d’Aosta e del Défi Vertical e con la consegna dei premi finisher. La mattina spazio all’ultima competizione, una 10 chilometri con 850 metri di dislivello positivo per chiudere in allegria la stagione. Durante la giornata inoltre, verrà estratta una bici elettrica tra tutti i finisher. 

Mauro Cerise:«Con qualche difficoltà siamo riusciti ad allestire i due calendari, non è stato semplice perché alcune gare hanno scelto di diventare biennali, altre invece dipendono dal rinnovo delle amministrazioni comunali dei prossimi mesi. Proponiamo comunque dodici appuntamenti, con qualche novità e una grande festa finale dei due circuiti».