Il Trail della Becca di Viou è di Dennis Brunod e Tatiana Locatelli. La 23 chilometri a Perratone e Bertucci

Il Trail della Becca di Viou è di Dennis Brunod e Tatiana Locatelli. La 23 chilometri a Perratone e Bertucci

LE VOSTRE FOTO

Un tracciato giusto ed equilibrato che non ha dato tregua e che è stato affrontato con un ritmo sempre elevato. Il rinnovato Trail della Becca di Viou, corso oggi – domenica 27 maggio -, nella Valpelline, è stato apprezzato. Partenza da Roisan e arrivo a Valpelline, senso di marcia inverso, ma favoriti che hanno comunque rispettato i pronostici della vigilia. La seconda tappa del Tour Trail della Valle d’Aosta è stata vinta da Dennis Brunod e Tatiana Locatelli (33 chilometri) e da Stefano Bertucci e Katia Perratone (23 chilometri).

Nella 33 chilometri Dennis Brunod è partito a tutta ed è volato subito al comando. Al passaggio appena sopra il centro di Valpelline aveva già un notevole vantaggio su Mathieu Brunod che poi ha ulteriormente incrementato sul finale. Ha vinto in 2 ore 52′ 26″, lasciando Mathieu Brunod a oltre dodici minuti (3 ore 04′ 46″). Terzo gradino del podio per il piemontese Maurizio Fenoglio, all’arrivo in 3 ore 16′ 09″.

Nella gara femminile dominio netto della favorita Tatiana Locatelli che ha chiuso 17a assoluta in 3 ore 54′ 31″. Oltre le 4 ore per le altre donne in gara: seconda Anna De Biase (4 ore 16′ 34″) e terza Nilda Blanc (4 ore 32′ 53″).

Nella 23 chilometri le prime due posizioni sono cambiate negli ultimi chilometri. Dopo un grande avvio e il comando provvisorio, Alex Déjanaz – secondo sul traguardo in 2 ore 15′ 13″ – ha ceduto nei confronti di Stefano Bertucci, primo in 2 ore 14′ 26″. Terzo posto per Giuliano Cavallo in 2 ore 17′ 21″.

Con il diciassettesimo tempo assoluto, Katia Perratone ha vinto la 23 chilometri femminile in 2 ore 43′ 25″, andando a precedere Elisabetta Negra (2 ore 44′ 01″) e Marcella Pont (2 ore 59′  57″).

A Valpelline è stata grande festa anche per i bambini che hanno indossato il pettorale e partecipato al Baby Trail, una prova non competitiva che si è disputata in mezzo al centro abitato. Un percorso più lungo e impegnativo del solito che ha riunito una trentina di giovani. Tutti contenti di correre, trascorrere una domenica diversa e scattare una foto con Dennis e Mathieu Brunod.

La prossima tappa del Tour Trail della Valle d’Aosta è in programma il 9 giugno con il Quart Trail des Alpages, alla prima presenza all’interno del circuito e finora sempre stata non competitiva. A Valpelline, invece, si ritornerà il 24 giugno con il Vertical fino in cima alla Becca di Viou. Una giornata di sport che sarà abbinata anche all’ormai consueto triangolo enogastronomico. Con una novità: il concerto de L’Orage a metà pomeriggio.