Vertical Fénis, pettorali quasi esauriti. La prima tappa del Défi Vertical il 28 aprile

Vertical Fénis, pettorali quasi esauriti. La prima tappa del Défi Vertical il 28 aprile

 

Due circuiti che riuniscono un totale di 14 prove che si corrono sui sentieri della Valle d’Aosta e del Biellese. Tra poco più di un mese scatterà anche l’edizione 2018 del Défi Vertical, dedicato alle cinque Vertical Race inserite in calendario. Cinque prove che andranno dai 1.000 ai 2.200 metri di dislivello positivo, cinque prove che terranno impegnati gli amanti di questa disciplina da fine aprile alla metà di ottobre.

Ad aprire la stagione delle gare di sola salita sarà il Vertical di Fénis, giunto alla terza edizione. Il Memorial Beppe Brunier si disputerà sabato 28 aprile con partenza da Fénis, una piccola località alle porte di Aosta, facilmente raggiungibile. Il K1 e il K1.5 partiranno dall’area verde di Tsanté de Bouva e dopo poche centinaia di metri ci sarà subito il suggestivo passaggio davanti all’imponente castello. La prova più corta avrà uno sviluppo di 5,3 chilometri (1.000 D+) e arriverà fino ai 1.567 metri di Località Les Druges, mentre la più lunga misurerà 7,4 chilometri (1.500 D+) e raggiungerà i 1.961 metri di Bren.

I pettorali stanno andando a ruba e dei 400 disponibili ne rimangono poco meno di una cinquantina. Partecipare a una delle due prove in calendario costa 30 euro, quota che include tutti i servizi accessori e un pacco gara davvero esclusivo: gli atleti che si iscriveranno entro il 9 aprile potranno ritirare un bellissimo Gilet Crazy Idea che celebrerà la terza edizione del Vertical di Fénis.

Ci sarà spazio anche per i più piccoli. Gli organizzatori guardano avanti e propongono anche un Mini Trail, prova non competitiva che avrà uno sviluppo di 8 chilometri, con dislivello positivo di circa 300 metri. Le iscrizioni sono aperte e potranno essere effettuate sempre attraverso Wedosport. Saranno accettati al massimo 150 giovani, quota di 15 euro entro il 31 marzo.

Il quartier generale del Vertical di Fénis sarà sempre l’area verde di Tsanté de Bouva, una zona ideale per partenza, ritrovo, segreteria e per la grande festa conclusiva, insieme agli organizzatori e ai tanti volontari che credono in questo evento.