CICLI LUCCHINI
Lug 04

Europei positivi per Borre: «Contento per quanto ho fatto»

Gabriel Borre in bella evidenza ai Campionati Europei giovanili di mountain bike, rassegna che si è conclusa ieri (sabato) e che ha regalato cinque giorni di puro spettacolo. Quasi 600 i biker che hanno raggiunto Pila, una delle località di allenamento dei ragazzi del Cicli Lucchini, tutti in gara. Chi con la maglia della rappresentativa regionale, chi con squadre miste, formata da italiani e stranieri. 

Nell’XCO 16 anni, gara che ha chiuso il ricco programma, Borre si è preso una prestigiosa tredicesima posizione vestendo la maglia della rappresentativa Valle d’Aosta. Un primo giro positivo, con passaggio appena dopo le prime cinque posizioni, un secondo passaggio controllato per qualche dolore alle costole, poi di nuovo pedalate convincenti che lo hanno portato appena fuori dalla decima posizione. Tredicesimo, secondo degli italiani e una bella rivincita dopo la rottura della catena nella gara dei Campionati Italiani. In casa Lucchini Gabriel Borre è anche stato l’unico a staccare il pass per l’XCE, entrando prima nei 64 e poi passando il primo turno dell’avvincente sfida a quattro. Trentaduesimo posto finale. 

Positiva anche la prestazione di Emilie Bionaz che dopo i tre giri previsti dal cross country olimpico (15 anni) si è piazzata al 25° posto nella gara dominata dalla svizzera Sirin Staedler. Bionaz, 31a nel team relay insieme a Gabriel Borre ed Etienne Grimod, non è riuscita a qualificarsi per l’XCE. 

In gara agli Europei tanti altri ragazzi del Cicli Lucchini, presenti in quattro squadre. Staffettisti Selvaggi è stata composta da Fabien Borre, Erik Henriod e dalla corregionale, che gareggia per il Velo Club Courmayeur, Annie Vevey. Squadra italo-estone per Alessandro Fantone e Davide Savoia, in gara con Loore Lemloch, ottava nell’XCO. Stefano Gerbaz, Beatrik Kiehlmann e Gilles Del Degan hanno invece gareggiato con il Team Ride For Charlie International, squadra che ha preso il nome di una Onlus nata per ricordare un ragazzo scomparso. Lucchini con Matilde è invece il team, under 17, formato da Andrea Carbone, Enea Allegri e Matilde Tacchino. Per tutti una bellissima esperienza.

Nel cross country 13 anni, 54° posto per Fabien Borre e 60° per Davide Savoia. Non ha concluso la gara Erik Henriod. Nella gara 14 anni 61° Alessandro Fantone, mentre nei 15 anni 60° Gilles Del Degan e 95° Enea Allegri. Nei 16 anni, oltre a Borre, 96a posizione per Andrea Carbone. 

Gabriel Borre: «Dovessi darmi un voto, mi darei un nove. Sono molto contento del piazzamento nell’XCO e in generale degli Europei. Sono partito forte nell’ultima gara, volevo agganciare i primi e provare a giocarmela, consapevole delle difficoltà. Il bagnato non è il mio forte, ma è andata bene; inoltre nel secondo giro ho mollato il ritmo per qualche problema alle costole. Ed è stata la tattica migliore perché poi sono riuscito a ripartire e a recuperare diverse posizioni». 




 

altri comunicati