LIBERTAS VDA
Set 11

“I Giochi dei Nonni”, a Verrès i ricordi del passato raccontati ai bambini

Verrès ha ospitato la prima parte de “I Giochi dei Nonni”, progetto nato per far conoscere alle nuove generazioni i giochi e le tradizioni del passato, che impegnavano i giovani tra gli anni ’30 e ’70. 

A organizzare il progetto la responsabile Elisa Giordano che sta portando avanti un’attività gestita dal Centro Regionale Sportivo Libertas Valle d’Aosta APS e i suoi partner, grazie anche al finanziamento e il sostegno del Piano operativo dell’Accordo di programma tra Regione Autonoma Valle d’Aosta e Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. 

Durante le celebrazioni del patrono di Verrès è stato allestita un’area in cui curiosare e visionare vecchie fotografie e giocattoli di una volta. Una cinquantina i bambini coinvolti, che hanno ricevuto una busta contenente le regoli di alcuni antichi giochi, disegni da colorare, una bambolina di carta e uno speciale aeroplanino. È stata anche l’occasione per raccogliere testimonianze di anziani, sia del luogo, sia turisti di passaggio. Un piacevole momento per condividere ricordi e raccontare ai più giovani il modo in cui ci si divertiva in passato.  

Ieri – venerdì 10 settembre – seconda parte del progetto, che ha coinvolto la sezione palet di Verrès. Una quindicina di giovani si sono divertiti con gli speciali palet di gomma messi a disposizione dalla Figest (Comitato Valle d’Aosta), scoperto e imparato le basi di questo sport tradizionale grazie ai consigli dei volontari dell’Associazione Palet di Verrès e del presidente Ermanno Albani. Contestualmente è scesa in campo anche la proloco, che ha organizzato un laboratorio creativo per i più piccoli. 

“I Giochi dei Nonni” proseguirà in occasione del Dono Day. Sul sito internet libertasvda.com è possibile scoprire le prossime tappe del progetto, così com’è possibile dare il proprio contributo inoltrando nell’apposita sezione i ricordi di antichi giochi.




altri comunicati